Enjoy your job!

Il pensiero positivo può fare la differenza sul lavoro: la storia di Sara Settimi

La ripartenza in atto, in Italia e nel mondo, sta avendo un impatto sulla quotidianità di molte persone a livello professionale.

Infatti, molte aziende e professionisti stanno adottando nuovi metodi di lavoro, relativi all’organizzazione del tempo e dello spazio in ufficio in alcuni casi e da remoto in altri.

Questo momento, con tutte le sue sfide, è anche un’occasione preziosa per guardare al proprio lavoro in un’ottica costruttiva e consapevole. Per riorganizzare le proprie giornate e creare un maggior equilibrio tra vita lavorativa e affetti, impegni e tempo libero.

Un primo punto su cui lavorare per migliorare il proprio approccio al lavoro può essere quello del pensiero positivo. Lo sai che essere ottimisti e positivi aiuta a combattere lo stress, a sviluppare una maggiore resistenza a ostacoli e imprevisti e contribuisce a mantenere uno stato di salute fisico e mentale migliore? Inizia da qui:

  • Identifica aree e temi su cui lavorare: pensare sempre a tutto l’insieme, senza dare ordine ai propri pensieri, può mandarci in confusione e farci cadere nel pessimismo. Cerca di isolare ciò su cui vorresti lavorare, con pazienza e imparando a dare priorità. Non tutto ha la stessa importanza!
  • Circondati di persone positive: l’influenza delle altre persone ha un peso sul modo in cui vedi il tuo lavoro e la tua quotidianità. Cerca quanto più possibile di circondarti di persone che non vedano sempre il bicchiere mezzo vuoto, ma riescano a cogliere il lato positivo della vita. Anche un pizzico di umorismo non guasta!
  • Non rendere tutto personale: non prendere sul personale commenti, feedback, critiche. Cerca di trovare uno spunto costruttivo in ciò che ti viene detto, filtrando ciò che non ti riguarda o dipende dalla diversa personalità o carattere delle persone intorno a te
  • Muovi il corpo: l’attività fisica ha un impatto importantissimo sull’umore. Non dimenticare di integrarla nella tua routine almeno durante i giorni lavorativi e, se non ci riesci, fai una bella passeggiata a fine giornata
  • Non essere troppo severo/a: la gentilezza che cerchi di adottare con le altre persone è preziosissima, ma non dimenticare di usarla anche quando parli… tra te e te! Il pensiero positivo parte proprio da lì, dal filtrare i pensieri catastrofici e dall’evitare di saltare a conclusioni affrettate

Una nostra Partner che della positività e dell’amore per il suo lavoro ha fatto un cavallo di battaglia è Sara Settimi.


Sara ha incontrato Juice Plus+ nel 2014, grazie ad un post sui social! Ed è proprio lì, a sei anni di distanza, sui social, che Sara continua a raccontare la sua esperienza e i nostri prodotti con positività e un entusiasmo contagioso, che si può cogliere in ogni sua diretta, post, video su YouTube e story su Instagram!

“Ho scoperto che se sei felice da sola, non vale! Se ti diverti da sola non vale! Se i segreti di una vita piena di entusiasmo li tieni solo per te così piena non sarà mai. Il mio lavoro con Juice Plus+ lo chiamerei proprio “passione, amore e missione””.

L’ultimo segreto del pensiero positivo sul lavoro è quindi la condivisione?

“Adoro incontrare e conoscere storie nuove ogni giorno. Adoro rendere consapevoli le persone del fatto che, se vuoi e decidi, e ti prendi le giuste responsabilità, puoi migliorare giorno dopo giorno la tua vita, perché un piccolo cambiamento tutti i giorni per 365 giorni, può assumere una portata immensa nella nostra vita. Il mio segreto? Non avere segreti! Mi assumo ogni giorno la responsabilità del mio sorriso, del mio successo e dei miei risultati. Non lascio decidere al caso né alle circostanze.”

Che impatto ha questo approccio sul lavoro in team?

“Il lavoro in Team permette di creare una sorta di famiglia allargata dove tutti sono importanti, dove non c’è un inizio o una fine, un capo o un dipendente. 

La ricetta è semplice: tutti i giorni metto ingredienti genuini, quali la semplicità, la presenza, la passione, l’altruismo e il valore. Ma soprattutto tanta tanta voglia di andare avanti. 

Il mio team è una famiglia dove al centro c’è la persona, il benessere della persona, dove nessuno è diverso dagli altri se ha la consapevolezza del suo essere speciale ed è proprio vero che una volta che si fa esperienza di questo business in team nulla sarà più come prima. Juice Plus+ è una esperienza da fare, da amare e da condividere e mi ha fatto ritrovare tutto questo: la voglia di andare avanti nonostante tutto, ma soprattutto di andare avanti insieme.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *